en-Foliage, il bosco si colora d'autunno.

I piani altitudinali sono delle zone o fasce di altitudine caratterizzate da flora e vegetazione formalmente omogenea e sostanzialmente ad ecologia simile o reciprocamente compatibile.

Per la parte relativa ai territori montuosi e alpini, la validità geografica che si suddivide in Piano Nivale, Piano Alpino, Piano Montano, Piano sub-Montano, Piano Basale, si estende a tutta la catena delle Alpi, comprese le Dolomiti, nonché alla catena dei Carpazi.

Ogni piano altitudinale ha le sue caratteristiche e le sue bellezze. A bassa quota le coltivazioni, i vigneti e i frutteti presentano una varietà di colorazioni. Fino a 1500 m troviamo boschi misti, con le latifoglie che creano macchie gialle e rosso-bruno nei boschi sempreverdi di abeti. 

E mentre il bosco lascia il posto alle praterie alpine con le accese macchie rosse dei mirtilli fra i gialli e i verdi delle altre ericacee, a quote più elevate i larici, unica conifera decidua, offrono tutte le sfumature dell'ocra, mentre le cime sono solitamente già imbiancate dalle prime nevicate autunnali.